ISOIL Industria Spa
+39.02.660271
Email:
vendite@isoil.it

Caro-bollette: risparmiare sui consumi di energia termica con il contabilizzatore IFX-E3

Il rincaro dei prezzi dell’energia è una vera e propria emergenza che sta colpendo famiglie e sistema produttivo. In questo scenario il tema monitoraggio intelligente dei consumi assume un peso rilevante nel perseguimento dell’efficienza energetica e nella lotta agli sprechi che si traduce anche in considerevoli risparmi economici.
ISOIL Industria consiglia l’impiego del contabilizzatore di energia termica IFX-E3, uno strumento preciso e flessibile concepito per il settore domestico e terziario, ma adatto anche per applicazioni in centri commerciali, uffici e industria leggera.

 

Il rincaro dell’Energia: la situazione attuale

Quello che si sta verificando è un vero e proprio terremoto energetico che sta incidendo pesantemente su imprese e famiglie in Europa: i dati presentati da Arera – l’Autorità di regolazione dei servizi pubblici di energia, acqua e rifiuti – rivelano che rispetto al primo trimestre 2021 nel primo trimestre del 2022 gli aumenti sono stati del 131% per la luce (da 20,06 a 46,03 centesimi di euro a kilowattora, tasse incluse) e + 94% per il gas naturale (da 70,66 a 137,32 centesimi di euro per metro cubo, tasse incluse).
Il rialzo, iniziato già a fine 2020, è stato alimentato da molti fattori, tra cui principalmente: la ripresa dei consumi post lockdown; la ripresa faticosa dell’output di materie prime, le manutenzioni ritardate, l’inceppamento delle supply chains e i prezzi delle materie prime alle stelle; la competizione faccia-a-faccia tra Asia ed Europa per il GNL e la crisi dei prezzi spot di gas e carbone per la produzione elettrica; la speculazione e finanziarizzazione dei mercati ETS (Emission trading system, ovvero dei permessi di emissione di CO2) e di conseguenza anche di quelli energetici; gli eventi meteorologici estremi sempre più frequenti; l’azione normativa sempre più ambiziosa ma solitaria dell’UE sulla riduzione delle emissioni; l’aumento delle tensioni geopolitiche con Russia e Cina.
Mentre le grandi questioni politiche fanno il loro corso e i governi dei paesi europei mettono in atto varie misure per fronteggiare l’emergenza (dal contenimento delle tariffe, fino alle tutele dei piccoli consumatori e delle fasce vulnerabili…) sarebbe importante che anche i singoli cittadini si impegnassero nel contenere i consumi.

 

La contabilizzazione dell’energia termica

Circa il 40% dell’energia utilizzata in Europa viene consumata negli edifici, di cui circa l’80% per il solo riscaldamento e raffreddamento.
L’Enea, in occasione della Giornata Mondiale del Risparmio energetico, ha pubblicato lo scorso 28 febbraio alcuni consigli per risparmiare sulla bolletta: tra questi, l’installazione di un sistema di contabilizzazione del calore, resa obbligatoria dalla legge nei condomini e negli edifici polifunzionali riscaldati da impianto centralizzato.
I sistemi di contabilizzazione dell’energia delle singole unità abitative permettono ai consumatori di avere facile accesso ai propri dati di consumo e di modificare di conseguenza le proprie abitudini per risparmiare energia.
L’introduzione dei contabilizzatori genera una riduzione della domanda di riscaldamento/raffreddamento che viene generalmente stimata tra il 10 e il 30%.

Il contabilizzatore di energia termica IFX-E3 di ISOIL Industria

Il contabilizzatore di energia termica IFX-E3 è lo strumento ideale per applicazioni in centri commerciali, uffici e industria leggera, oltre che per il classico uso residenziale.


Offre una grande flessibilità grazie alla funzione “ONE” (Optimized & Nimble Editing) che consente di modificare per mezzo di un solo tasto alcuni parametri metrologici legati alla MID, prima che passi il primo litro di acqua e una sola volta. I parametri modificabili sono: lato di installazione, unità di misura dell’energia, attivazione e peso uscite/ingressi impulsivi.
L’IFX-3 dispone di una memoria interna che permette di registrare con frequenza oraria a (1480 dati), giornaliera (1130 dati) e mensile (36 dati).
I valori memorizzati possono poi essere resi disponibili per altre elaborazioni e la presenza di due slot per i protocolli disponibili via filo (Mbus, MODBus, BACnet) e via radio (WMBus, LoRaWan) facilita l’integrazione dello strumento con le reti nuove o già esistenti.

ISOIL Industria è a disposizione per illustrarvi nel dettaglio i punti di forza di questo strumento, per ascoltare le esigenze legate alla vostra specifica applicazione e per rispondere alle vostre domande, non esitate a contattare i nostri specialisti.